Notizie

Sede Secur Impianti

07

GEN 2020

Come usufruire della detrazione fiscale del 50% per il 2020

Lo sapevi che anche per l'anno 2020 è stata confermata la detrazione fiscale del 50%?

La detrazione è pensata per le spese di ristrutturazione edilizia e le spese per il miglioramento della sicurezza della propria abitazione entrano proprio a far parte di questa categoria.

Nella detrazione non rientrano soltanto i costi dell'impianto ma anche i costi di installazione, progettazione, le perizie e i sopralluoghi.

Questo significa che non hai più scuse per mettere in sicurezza la tua abitazione!

In cosa consiste l'agevolazione fiscale?

In una detrazione dell'IRPEF del 50% del costo sostenuto fino ad un massimo di 96'000 euro totali ( quindi se il costo è di 96.000 € potrai detrarre 48'000 in dichiarazione dei redditi) e, come abbiamo appena detto, comprende tutte le spese sostenute, dal sopralluogo, all'installazione per il progetto di ristrutturazione di case, ville o appartamenti.

Godono della detrazione del 50% l'installazione di:

  • - impianti di videosorveglianza
  • - impianti di antifurto
  • - vetri antisfondamento
  • - porte blindate
  • - tapparelle motorizzate e meccaniche
  • - installazione o sostituzione di catenacci, serrature e spioncini
  • - installazione o sostituzione di cancelli, cancellate e protezioni murarie


Contattaci per scoprire come usufruire della detrazione fiscale, perché proteggere la tua casa e la tua famiglia ora costa il 50% in meno!

No image

20

NOV 2019

Quando installare un impianto di videosorveglianza e cosa dicono le normative

Prima di iniziare a parlare di come e quando installare un sistema di videosorveglianza è bene chiarire un aspetto a cui teniamo molto: la videosorveglianza non è un sistema antintrusione anche se molto spesso viene confuso.
Molti nostri clienti sono arrivati da noi chiedendoci di installare la videosorveglianza per proteggere i propri beni ma non funziona così. È un sistema di visione e memoria di ciò che è avvenuto.
Perciò se vuoi proteggere i tuoi beni, è bene optare per soluzioni integrate con dispositivi antintrusione e videosorveglianza.


A questo punto ti starai chiedendo: a cosa serve quindi installare la videosorveglianza?

  1. Avere il controllo della situazione soprattutto a distanza. Molto spesso chi vive all'estero ci chiede di installare delle telecamere per poter vedere la propria casa anche a centinaia di chilometri di distanza. In questo caso si può monitorare l'interno della propria abitazione e l'esterno in tempo reale, avvertendo un vicino o un parente in caso di situazioni anomale.
  2. Avere un monitoraggio della propria azienda o attività quando non si è presenti. Come detto in precedenza questo non va a sostituire un buon sistema antintrusione ma può registrare e mostrare in diretta cosa succede a chi si occupa della sicurezza o direttamente al proprietario.


Ma veniamo alla questione più spinosa: le normative.

Nel caso di privati cittadini, è possibile riprendere qualsiasi cosa avvenga all'interno delle mura domestiche. Se però l'impianto è esterno all'abitazione è importante rispettare alla lettera le normative, oscurando eventuali riprese che sconfinano in aree pubbliche o di altri privati.


Per le aziende, la situazione si complica:
È possibile installare telecamere all'interno dell'azienda anche nel caso in cui riprendano i dipendenti al lavoro ma è necessaria l'autorizzazione dell'inspettorato del lavoro o della commissione sindacale.
È inoltre possibile l'installazione solo per alcune motivazioni stabilite chiaramente dalla normativa:

  1. tutela del patrimonio;
  2. sicurezza del lavoro: ad esempio, una persona potrebbe avere un lavoro particolarmente a rischio in un ambiente pericoloso, isolato ed è necessario fare un controllo a distanza;
  3. per garantire la produzione aziendale: ad esempio nel caso in cui siano presenti macchinari che non devono mai fermarsi ed è necessario un intervento immediato e tempestivo.

Per installare e programmare un impianto di videosorveglianza, sia esso per un privato cittadino o per un'azienda, che rispetti le normative e sia funzionante 24/7 è importante affidarsi a dei professionisti.
Questo garantisce il suo funzionamento ma anche la qualità delle registrazioni, la loro regolarità normativa e la possibilità di utilizzare le immagini acquisite in caso di furto, vandalismo o altri atti di violazione della proprietà.


Secur Impianti S.r.l. è lo specialista per la tua sicurezza, contattaci subito per avere un preventivo gratuito.

No Image

01

OTT 2019

Le 5 cose che devi sapere prima di scegliere l'antifurto

Le cose fondamentali che devi sapere prima di scegliere l'antifurto Hai mai pensato di installare un antifurto in casa?
E' una decisione importante perché l'impianto anti-intrusione, comunemente chiamato antifurto, è uno dei migliori modi per creare un forte deterrente e segnalare un'intrusione di malviventi nella propria abitazione, negozio o azienda.
Ecco cosa devi sapere per fare la scelta giusta.

  1. Valuta bene i tuoi spazi Ogni casa e ogni spazio è diverso, ecco perché è necessaria un'attenta analisi del rischio, per individuare gli eventuali punti deboli della tua abitazione, che potrebbero essere presi di mira da un malintenzionato. Una soluzione standard non sempre è quella che ti può garantire il massimo della sicurezza!

  2. Il prezzo conta Sicuramente se hai cercato un antifurto online ti sarai reso conto che ci sono antifurti che costano meno di una cena in pizzeria. Ascolta il mio consiglio e diffida da soluzioni economiche, perché non funzionano! È vero, un impianto di valore, costa. Ma quanto vale la tua sicurezza, quella della tua famiglia e i ricordi che custodisci? Ecco perché ti consiglio di stare alla larga da offerte troppo convenienti perché si riveleranno una fregatura… e te ne accorgerai solo dopo essere stato derubato!

  3. Evita il “fai da te” Le soluzioni stile “fai da te” sono ottime se vuoi dilettarti nel montare un mobile o imbiancare casa, ma credimi, lascia perdere il settore della sicurezza. Anche se può sembrare semplice, non è così. Acquistare online un antifurto e montarlo seguendo le istruzioni o chiedere al tuo elettricista di farlo, non è una buona idea.

    • - Niente assistenza post vendita quando (sicuramente) qualcosa non funzionerà
    • - Avrai un impianto molto probabilmente inadeguato alle tue esigenze
    • - Ti ritroverai con istruzioni incomprensibili e magari in un'altra lingua
  4. Stai alla larga da installatori non autorizzati I certificati non sono solo pezzi di carta per essere “più belli”. Sono importanti perché chi ne è in possesso lavora con un metodo riconosciuto e l'impianto verrà installato a norma di legge. Informati quindi che il tuo installatore sia abilitato e il tuo impianto di antintrusione certificato!
    5) Non cedere alla tentazione del wireless Niente fili e buchi sul muro. È una proposta davvero allettante ma non è tutto oro quel che luccica e in questo caso bisogna fare molta attenzione. L'impianto wireless comunicando senza fili si espone al rischio che un malvivente entri nella rete e possa disattivare il sistema. Esistono soluzioni combinate che possono garantire maggiore sicurezza. Perciò è necessario valutare bene la soluzione più sicura per la tua casa e non lasciarsi ingannare da soluzioni “facili”.

  5. Ora hai tutti gli strumenti e le conoscenze per scegliere e valutare attentamente a chi rivolgerti per installare il tuo impianto antintrusione.

Sidebar Menu